Soluzioni per l'automazione industriale

SABIN CHAIN è la catena che produce meno polvere e rumore di tutte le altre catene (certificate IPA – NET – TUV) e proprio per questo motivo soddisfa la domanda nei settori in cui queste caratteristiche sono richieste, in particolare nell’industria dei semi-conduttori grazie anche alla crescita dell’industria IT.

 

SABIN CHAIN permette di migliorare il problema della polvere e del rumore che le catene tradizionali causano.

 

SABIN CHAIN permette di ridurre il rumore e la polvere causati dal frizionamento tra corpo e corpo (perno - foro). La sua particolare tecnica ha ottenuto la certificazione nazionale (10 – 0587499) e la certificazione in USA nel 2007.

 

SABIN CHAIN ha ottenuto il Certificato IPA (VDI 2083 CLASS2/ DIN EN 14644 – 1 ISO CLASS4). È stata inoltre scelta come NET PRODUCT ed esaminata severamente dal Science & Technology Government Department. Questa catena non è prodotta con le sei sostanze dannose (Pb, Cd, Hg, CR+6, PBB e PBDEs) che sono proibite nel mercato Europeo.

 

SABIN CHAIN quindi risulta essere NON pericolosa per il corpo umano ed è una catena riciclabile con un’alta qualità plastica. SABIN CHAIN di tipo E è stata sviluppata per proteggere perfettamente i cavi da polvere e sostanze varie che possono provenire dall’esterno. Questo tipo di catena è adatta per quelle applicazioni dove è necessario curare anche l’aspetto estetico. “Enclosed Sabin Chain” è stata disegnata per eliminare il rumore e la polvere prodotte dalle catene portacavi esistenti, per migliorare la struttura interna e minimizzare la frizione tra i cavi e la catena. In particolare i traversini sono stati disegnati con una struttura precisa che permette di prevenire i danni che possono essere provocati dal frizionamento dei cavi sui traversini e sui separatori.

 

La catena più silenziosa al mondo!
Su SABIN CHAIN è stato effettuato un test specifico del rumore in Germania per il quale ha ottenuto il certificato TUV con 30 db.
Questo livello è il più silenzioso al mondo.

3 Measurement Procedure


3.1 Fundamentals
• Date and lime of measurements: March 15th 2007

• Environmental conditions:
- Temperature:21 °C(indoor, air conditioned)
- Background noise level: LpA ≤ 29 dB(A) (air condition off during measurements) → no correction was made for the influence of background noise (see Annex 2, p. 9)
- Environmental correction K2A: K2A= 0 dB

Measurement results


All measurement results in detail are compiled in Annex 2 (p. 9). The summary below describes the evaluation of the measuremenls according to 2000/14/EC [1] and the guidelines belong to this directive [2].
• Arithmetic mean of the LAeq (d=0.5 m (as measured)): 33.1 dB
(d=1.0 m (calculated)):27.1dB
Product standard deviation Sp: 0.8 dB
• Estimated comparative standard deviation SR: 1.0dB
• Total standard deviation S1:1.3 dB
• Confidence level: 95%
• Quantity of samples:
• Coverage factor (see [2], annex A to part 4, table A1): 2.132
• Correction value K (K = St x coverage factor): 2.8
• Guaranteed sound pressure level LAeq (d = 1.0 m): 30dB

Figure 2 shows the guaranteed sound pressure level Leq for frequencies from 50 Hz to 10kHz (1/3 octave). The values for each frequency band are calculated as given above.


Reference documents

[1] DIRECTIVE 2000/14/EC OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL of 8 May 2000 on the approximation of the laws of the Member States relating to the noise emission in the environment by equiment for use outdoors


[2] Position paper on guidelines for the application of the European Parliament and Council Directive 2000/14/EC on the approximation of the laws of the Member States relating to the noise emission in the environment by equipment for use outdoors, December 2001


[3] DIN EN ISO 3744 (ISO 3744: 1995), Acoustics - Determination of sound power level of noise sources using sound pressure - Engineering method in an essentialiy free field over a reflecting plane, November 1995


[4] DIN EN ISO 4871(ISO 4871 : 1996), Acoustics - Declaration an verification of noise emission values of machinery and equipment, March 1997


[5] DIN EN 61672·1 (IEC 61672-1:2002), Electroacoustics - Sound Ievel meters - Part 1: Specification, October 2003


Eccellente tecnologia
SABIN CHAIN è la catena utilizzata per gli ambienti puliti. È stata certificata dal Ministero Science & Technology dopo tre rigide ispezioni e ha vinto la nomina di NET (New Excellent Technology) dal governo.

Catena che produce poca polvere – utilizzabile in aree pulite
SABIN CHAIN è stata classificata come CLASS2 dal test IPA sulla polvere in Germania (VDI 2083 CLASS2 / DIN EN 14644 – 1 CLASS4) e soddisfa gli standard per ambienti puliti. Quindi questo tipo di sistema di protezione dei cavi si può utilizzare nella linea di produzione dei semiconduttori che richiedono una regolazione della polvere minima CLASS10, per le macchine utensili automatiche o le macchine industriali che richiedono un’alta velocità.
Ambiente pulito
Velocità dell’aria (0.45 m/s)
Temperatura (+5°)
Umidità (45%)
Test sull’attrezzatura
Fraunhofer IPA Test sulla macchina
Destrezza nella misurazione
Per misurare la quantità della polvere >0.2
μm, >0.3 μm, >0.5 μm è stata utilizzata la
macchina tipo LPSA210 fatta dalla PMS.
Operazioni e analisi
Operata dalla fune di sicurezza di VDI 2083 Part8

La catena della futura generazione con una tecnologia unica e originale!
SABIN CHAIN è stata sviluppata con una tecnica particolare ed ha ottenuto la certificazione Nazionale (10 – 0587499) in Korea ed è sotto esame per la “Patent Application” in Germania, Cina e USA.
[1] - FEB attacchi
Sono costruiti in nylon rinforzato ed è la parte finale della catena, serve per fissare sia il punto fisso che il punto mobile alla struttura. Sono studiati per avere la possibilità di montaggio universale sui tre lati liberi (sotto, sopra, davanti). Sulle catene di taglia medio grande sono previsti nei fori di fissaggio degli inserti in acciaio per migliorare la robustezza.

[3] - FR traversini
I traversini che uniscono le maglie della nuova Sabin chain, sono costruiti in modo tale per cui la superficie di contatto con i tubi e cavi sia sempre liscia e priva di bave che possono danneggiarli. Per le altezze interne fino a 40mm sono a scatto semplice, oltre è previsto il bloccaggio con perno di sicurezza. Fatti in nylon sono sia per catene aperte che chiuse, tutti sono dotati di dentatura per il bloccaggio dei separatori. Esistono anche con copertura in alluminio per versioni 045-060-075.

[5] - TW fissacavi
Permettono di posizionare e bloccare i cavi in modo da evitare torsioni nella catena. Sono da montare sia sul punto fisso che sul punto mobile. Nelle catene più piccole vengono fissati in modo integrato all’attacco, in quelle più grandi vengono fissati esternamente all’attacco.
[2] - SB maglia
La nuova maglia della Sabin chain è in nylon rinforzato con disegno dello snodo brevettato dove le due maglie non fanno frizione in quanto la giunzione avviene con il giunto elestico in AMIDE. Con questa nuova maglia si riesce a mantenere una elevata rigidità che determina l’autoportanza e un lineare movimento rotativo dato dalla tensione del giunto elastico. Di conseguenza viene ridotto anche il RUMORE di funzionamento.

[4] - DV separatori verticali
I separatori sono costruiti in nylon rinforzato e sono dotati di un foro per l’inserimento dei separatori orizzontali. Esistono 3 tipologie di separatori: centrale tipo M laterale tipo S e rotativo tipo R, quest’ultimo è dotato di un rullino che serve per aiutare il cavo o tubo nello scorrimento. Alla base i separatori hanno un sistema di fissaggio al traversino (con passo 5mm) che li rende estremamente fermi e sicuri.
SP separatori orrizzontali
I divisori orizzontali da 20mm a 600mm sono sempre costruiti in nylon rinforzato i inseriti nei separatori garantiscono l’esatto e sicuro posizionamento dei cavi e tubi. Si può determinare quindi la sezione della catena e costruirla fissandola se necessario con i relativi perni di bloccaggio tipo SP-PIN.

[1] - RB ruote su cuscinetti
Nelle applicazioni dove ci sono lunghe corse i cuscinetti facilitano il movimento e riducono al minimo il frizionamento. Come risultato si ha che la catena lavora con un contatto volvente anzichè strisciante, così si può aumentare la velocità dell’applicazione e il livello del rumore è diminuito al minimo

[3] - MEB Attacchi basculanti
Gli attacchi basculanti in acciaio sono fatti apposta per facilitare i movimenti verso l’alto o verso il basso a seconda del movimento della catena o dell’applicazione. Su questi attacchi possono essere montati anche dei sistemi per il recupero del gioco tra mezzo mobile e via di corsa della catena in caso di disassamento tra i due.

[2] - GC Canalina
Utilizzata nelle applicazione con corse lunghe per
mantenere la catena sempre nella retta via.
È disponibile anche in versione Nylon in pezzi da 500mm.

1. CREATO NUOVO SISTEMA DI CONNESSIONE DELLE MAGLIE
Il nuovo sistema di giunzione delle maglie, prevede un giunto elastico di connessione facilmente removibile, che permette con facilità di accorciare o allungare la catena. La geometria delle maglie combinata con il giunto elastico permette al sistema di lavorare sempre in tensione nel raggio di curvatura, con evidenti vantaggi nel rotolamento. Meno rumore, meno vibrazioni.

2. NUOVI TRAVERSINI APRIBILI A CERNIERA
I traversini che uniscono le maglie, sono tutti apribili a cerniera a scatto (nsb028 – 035) o con perno di sicurezza (sulle nsb045 -060-075). Sono costruiti in modo da permettere l’inserimento e il bloccaggio dei separatori .

 


3. DIVISIONE E SEPARAZIONE SICURA
Ci sono tre tipi di divisori verticali, che montati nei traversini permettono la personalizzazione della sezione della catena. DV-S type, viene montato ai lati della sezione e servono per sostenere i divisori orizzontali. DV-R type, il nuovo separatore verticale con rullini montati alle estremità, serve in quei casi dove l’usura della guaina esterna dei cavi e tubi sia elevata. Permette infatti di creare un contatto volvente anziché strisciante nel movimento che si crea quando il sistema lavora. È indicato soprattutto in movimenti con velocità elevate e corse lunghe e in ambienti con presenza di polveri abrasive. DV-M type è il classico separatore che può essere montato da solo o in combinazione con i divisori orizzontali. Al centro ha il foro per l’inserimento del perno di bloccaggio per i divisori orizzontali, necessario alla creazione del telaietto.
previene l’usura della guaina dei cavi
e tubi in presenza di polvere abrasiva.
crea un contatto volvente che aiuta il libero
movimento dei cavi e tubi all’interno della
catena.
4. BLOCCO AUTOMATICO DELLA SEPARAZIONE
I traversini e i separatori sono costruiti in modo che una volta accoppiati si crei un blocco che eviti il movimento tra di loro durante il funzionamento della catena. Il passo è di 5 mm. Nelle combinazioni in cui cavi piccoli e cavi o tubi più grandi vengano sollecitati meccanicamente, la resistenza di una separazione libera non garantisce che essi rimangano al loro posto, con conseguenze a volte drastiche. Questo sistema è applicabile sulle catene tipo nsb028-035-045- 060-075.
5. FUNZIONIALITA’ DEI SEPARATORI ORIZZONTALI
Sono costruiti in nylon rinforzato con superficie liscia per il perfetto scorrimento dei tubi e cavi. Hanno misure che vanno da 20 a 600mm con passo 5mm. I separatori orizzontali tipo SP sono utilizzabili solo in combinazione con il sistema di divisori verticali tipo DV. Sono indispensabili in tutti i casi in cui la sola separazione verticale non garantisca il corretto funzionamento del sistema, dovuto all’allontanamento dall’asse neutro dei cavi e tubi. Non è consigliato infatti montare più di due tubi o cavi di diametro simile nello stesso foro di passaggio
6. TRAVERSINI COPERTURA ALLUMINIO

I nuovi traversini in alluminio anodizzato completano l’offerta di catene di tipo completamente chiuso nsb045AE-060AE-075AE. Permettono di realizzare anche catene a misura. Sono consigliati dove si deve proteggere completamente i cavi da contaminazioni esterne di vario tipo. Inoltre hanno un gradevole impatto estetico.

 

7. ELEMENTI DI COPERTURA ATTACCHI (AE)
Nel caso in cui gli attacchi delle catene chiuse tipo AE siano esterni e quindi visibili, si possono completare le coperture con gli appositi coperchietti a richiesta.
Il nuovo sistema NSB combinazione della maglia brevettata in nylon rinforzato e il giunto elastico in amide permette di unire le vantaggiose caratteristiche delle SABIN CHAIN con un’elevata auto portanza.
Infatti le catene tradizionali lavorano con il sistema di autoportanza tipo X.

Il nuovo sistema permette un calcolo della autoportanza di tipo O
Questi sono i diagrammi di auto portanza delle nuove SABIN nsb.

Il sistema di bloccaggio ogni 5mm elimina la possibilità di movimento dei separatori
▪ Con i dentini separati da 5mm la sabin chain elimina il problema dello spostamento verso destra o verso sinistra dei divisori durante il funzionamento. Inoltre i cavi vengono meglio protetti da qualsiasi shock possa arrivare dall’esterno grazie al fatto che i divisori sono fermamente e sicuramente saldi. I divisori alle volte possono fuoriuscire dalla loro posizione o danneggiarsi se mantenuti in cattivo stato o logorati dal tempo.

Coefficiente di frizione per ruote su cuscinetto: 0.02 ~ 0,07μ
▪ La sabin chain tipo sliding è stata pensata apposta per le applicazioni con corse lunghe, perfetta per essere utilizzata nelle gru portuali, carroponte, robot caricatori e macchine e automazioni in genere. Il metodo con le ruote a cuscinetto è il 90% più silenzioso e veloce di tutti gli altri metodi. L’altra grossa innovazione per queste ruote è il fatto che elimina la possibilità della catena di capovolgersi ed aumenta la velocità migliorando quindi anche la capacità produttiva. Questo è dovuto al basso coefficiente di frizione che la fa risultare molto più silenziosa e rende l’ambiente di lavoro più sicuro.

Resistente agli ultravioletti (UV) e libera da cariche elettrostatici
▪ La sabin chain è fatta di materiale plastico di alta qualità. Le installazione esterne sono protette dai raggi UV e visto che il coefficiente di frizione è ridotto ai minimi termini si riduce anche la possibilità di operazioni ad elettricità statica rendendo quindi il luogo di lavoro un ambiente sicuro. Sono omologate di serie per ambienti classificati EX.

Canale di guida in nylon


▪ La nuova canalina di guida in nylon rinforzato, serve a mantenere la catena nella corretta via di corsa, soprattutto quando si tratta di corse molto lunghe e dove la parola chiave è il bilanciamento.

▪ Questo nuovo sistema se paragonato a quello in acciaio è molto più leggero, più semplice da assemblare, disassemblare e spedire. Inoltre è molto più sicuro una volta installato.

▪ In lunghezze da 500 mm, la canala può essere di tre diversi tipi e vi arriva già completamente equipaggiata compreso un tappetino di gomma per assorbire il rumore.

▪ L’amide CPS insieme con il materiale GF permette di costruire una canalina molto più forte e resistente. Per la maggior parte delle applicazioni la vecchia canalina di guida in acciaio può essere facilmente sostituita con la nuova in nylon.

▪ E’ resistente ai raggi ultravioletti e non produce cariche elettrostatiche quindi è adatta anche per ambienti esterni e in zone classificate EX. Potrete avere lo stesso grado di sicurezza sulla canalina, come quello che già avete sulla SABIN CHAIN.

 

Come assemblare la canalina guida

1 Dopo aver scelto la canalina adatta per la catena SABIN CHAIN, potete istallarla sia a pavimento(assicurarsi che sia in piano e liscio) che su staffaggi matallici con passo 500mm..
2 Selezionate il corretto tipo di pannello (A, B o C) e posizionatelo nella zona assegnata (vedi tipo di applicazione singola o ad anello) seguendo i disegni tecnici allegati . Assemblateli facendo scorrere i due pannelli nelle guide fino ad arrivare all’incastro a T sulla base e assicurarsi che siano sullo stesso piano..
3 Una volta montati tutti i pannelli e creato le due sponde di guida, assicurarle al pavimento o alle staffe metalliche tramite viti, da inserire nelle apposite sedi provviste di ghiera in acciaio (vedi figura 2).
4 Fissate gli attacchi punto fisso nei fori della zona B come mostrato nella figura 3.

 

Movimento orizzontale supportata Verticale con curva in alto Catena montata di lato in costa
Orizzontale senza supporto Installazione con catene contrapposte Verticale con curva in basso
Installazione sliding per corse lunghe con canale di guida
Orizzontale con punto mobile in basso Movimento catena circolare Movimento catena circolare